Varietà di colore o perché ci sono solo pochi trampolini colorati

Farbvielfalt

10 Nov Varietà di colore o perché ci sono solo pochi trampolini colorati

Che cosa ha a che fare il TÜV con il colore dei trampolini e perché quasi tutti i trampolini si rassomigliano? Qui rispondiamo a queste domande.

 

Varietà di colore o perché ci sono ancora pochi trampolini colorati.

 

I trampolini sono particolarmente amati e in trend dagli anni 80. Saltare stimola la crescita muscolare, aumenta la vitalità, la condizione e la resistenza. Chi pensa che un trampolino sia fatto solo di un paio di tubi saldati con le molle e un telone da salto si sbaglia. E chi pensa che un trampolino è fatto solo per andare su e giù si sbaglia ancora di più.
Per prima cosa vediamo com‘è un trampolino tradizionale. Un anello, le molle e un telone formano la superficie da salto. Un paio di gambe per una tenuta sicura, una rete intorno che protegge l‘utente dalle cadute e una copertura per evitare di saltare sulle molle.

 

Fuori moda con sistema?

 

A quanto pare i diversi produttori fanno pochi compromessi in fatto di colore. Il telaio è quasi sempre argentato, la rete è nera e la copertura del bordo blu. Chi trova questo poco innovativo ha ragione. Perché non c‘è quasi un offerente che va in offensiva con i colori? Forse un telaio laccato di rosa con una copertura delle molle arancione, un telone da salto verde ed una rete bianca? Ok, con una forma così esagerata per la maggior parte dei clienti sarebbe penoso mettere un attrezzo del genere in giardino. Però diciamoci la verità, un pochino più di coraggio sarebbe bello.

Perché non lo fa nessuno?

Il settore dei trampolini con i colori vivaci è ancora agli inizi, per questo motivo molti venditori non osano per paura di non riuscire a vendere i propri trampolini.

Ampel 24 430cm Klassik Trampolin in blau

 

Shop: Ampel 24 Klassik Trampoline

 

 

Il colore come fattore decisivo

 

Andere Hersteller andere Farben?
Esiste anche un altro motivo: i colori chiari sbiadiscono più velocemente. Una copertura rosa lo è il primo anno, poi si scolora così che non si vede più niente.

Inoltre il venditore deve attenersi ad un paio di DIN-Norme del TÜV come ad esempio la norma DIN EN 71-14: il colore del telone da salto deve distinguersi da quello del bordo di protezione per prevenire le cadute.

Per chi salta è un vantaggio sapere dove finisce il telone da salto e dove comincia il bordo di protezione.

 

Un approccio alla soluzione?

……ancora più restrizioni

 

Ci sono molti offerenti che nuotano sulla stessa onda: semplice, monocolore e nero. Tra questi anche un famoso olandese, che per gentilezza non nominiamo. Prima che vi facciate un‘idea sbagliata vorrei chiarire che, chiunque conosce il TÜV (ad esempio per l‘automobile) sa quanto può essere difficile e costoso se l‘esaminatore è di malumore. Questi venditori hanno solo sviluppato un altro metodo. Come già detto i trampolini sono tutti neri e per marcare il confine tra il telone da salto e il bordo di protezione hanno semplicemente inserito una piccola marcatura colorata o sul telone da salto o sul bordo di protezione.

Questa linea continua è per l‘utente ben visibile e quindi per il TÜV non c‘è niente da biasimare.

Siccome è importante saltare sempre al centro del trampolino, il TÜV controlla che questo sia chiaramente contrassegnato, forse con una croce, un logo o altro ancora, non importa, ciò che conta è che sia ben visibile. Lo stesso vale per la rete di sicurezza.

Il colore della rete è quasi sempre nero, qui credo che non ci siano delle regole ben precise riguardo la colorazione, solo la chiusura lampo deve essere necessariamente colorata ad esempio di giallo o di rosso, dato che questa rappresenta il punto più debole della rete.

 

Spero che le mie informazioni vi siano servite per sapere perché i trampolini hanno l‘aspetto che hanno. Per favore non dimenticate di lasciare un commento.